College

College è la penultima produzione indipendente di Buster Keaton (l’ultima sarà Steamboat Bill Jr. 1928), che si lasciò poi convincere dal suo produttore e amico di lunga data Joseph M. Schenck a vendere i suoi studios e a passare sotto l’egida della M.G.M., che già aveva iniziato a distribuire alcuni dei suoi lavori. Come ammise amaramente in seguito, quello fu l’errore più grande della sua vita che portò la sua carriera a un rapido declino, complice anche il passaggio dal muto al sonoro che mise in crisi un po’ tutto il genere comico.

Continua

Tuttavia, già ai tempi di College, le ingerenze dall’alto si facevano sentire, dato che gli studios vedevano sempre più di cattivo occhio gli artisti indipendenti e Keaton si ritrovò a lavorare con uno sceneggiatore e gag-man che non apprezzava affatto e con un giovane regista, che sarebbe poi divenuto il regista abituale della coppia Laurel & Hardy: James W. Horne. Tuttavia, pur non essendo neanche più accreditato alla regia, Keaton sostenne in seguito che anche in quell’occasione aveva fatto praticamente tutto da solo.

College (Tuo per sempre, 1927) diretto da James W. Horne e Buster Keaton (non accreditato); sc. Carl Harbaugh, Bryan Foy; fotografia J. Devereux Jennings, Bert Haines; int. Buster Keaton (Ronald), Ann Cornwall (Mary Haines), Harold Goodwing, Snitz Edwards, Florence Turn, la squadra di baseball dell’ University of Southern California. Prodotto da Joseph M. Schenck per Buster Keaton Productions Inc., dist. United Artist: durata 66 min.
Versione originale con cartelli in italiano

Ronald è un bravo ragazzo che non eccelle in un nessun tipo di sport. Quando arriva al college scopre che tutti gli scolari si impegnano molto nelle attività sportive. Per fare colpo sulla bella Mary, Ronald cerca di unirsi a tutte le diverse squadre del college, ma fallisce. L’unico sport che riesce a praticare con successo è il canottaggio dove riesce a vincere una gara. Questo fa infuriare lo sconfitto che, per ripicca, rapisce la ragazza. Nel tentativo di liberarla dal bruto, Ronald dimostra di saper praticare tutti gli sport in cui, poco tempo prima, aveva dimostrato di essere negato.

Neighbors (I vicini, 1920) regia e sceneggiatura Buster Keaton, Eddie Cline; fotografia Elgin Lessley; interpreti Buster Keaton, Virginia Fox, Joe Keaton, Joe Roberts; produttore Joseph M. Schenck; distributore Metro Pictures Corporation; durata 18 min.

Un ragazzo ama, corrisposto, la ragazza sua vicina di casa: le due famiglie sono divise da una staccionata e i rispettivi genitori si detestano. Inizia una serie di scontri e di equivoci tra le famiglie, quando i due iniziano a scambiarsi biglietti d’amore, fino all’intervento della polizia, che tenta di rinchiudere il ragazzo, invano, perché questi riesce sempre a fuggire.
Quando la storia finisce in tribunale, l’anziano giudice decreta che il matrimonio tra i due si deve fare. La cerimonia, con continue disavventure ed interruzioni, si compie, ma il padre della ragazza si riprende la figlia quando scopre che l’anello di matrimonio è una patacca senza valore. Il ragazzo si riprende la sposa, aiutato da un paio di amici.

College e Neighbors di Buster Keaton. Musiche composte da Bruno Cesselli per la formazione composta da Francesco Bearzatti (sax e clarinetto)​, Bruno Cesselli (pianoforte​), Luca Colussi (batteria)​, Luca Grizzo (percussioni ed effetti sonori)​, ​Didier Ortolan (clarinetti e sax)​, Gaspare Pasini (sax)​, Romano Todesco (contrabbasso)​, Luigi Vitale (vibrafono e xilofono).

Anteprima: la nuova partitura di College è stata presentata a Pordenone il 28 dicembre 2015 in occasione del concerto per i 20 anni della Zerorchestra.Neighbors sempre nel 2015 nel progetto intitolato Smile.

Eventi

Eventi passati